Archivi tag: solidarietà

A Lampedusa muoiono centinaia di persone in mare: gli stati con le loro frontiere sono i colpevoli, gli esseri umani meritano accoglienza

StrageLampedusa.031013

L’ennesima tragedia: un barcone di 500 persone si inabissa al largo di Lampedusa. Non è l’ unica.

  • Nel ‘98 morirono presso Porto Palo, in Sicilia, centinaia di persone.
  • Nel 1997 nel Canale di Otranto, in seguito ad uno scontro con la corvetta della Marina militare italiana «Sibilla», viene affondata la nave albanese “Kater I Rades”, 85 furono i morti. I governi di allora (Prodi, D’Alema) misero tutto a tacere. Solo grazie alla denuncia di alcuni giornalisti e gente solidale si portò alla ribalta la notizia.

Oggi alcune cose si ripetono: le tragedie da una parte e l’ipocrisia politica dall’altra.

  • Come può Napolitano, autore insieme a Livia Turco del numero chiuso alle frontiere (legge del ‘98) oggi esprimere indignazione?
  • Come può il parlamento italiano, che fa accordi con il governo Libico, in continuità con quello di Gheddafi, parlare genericamente e astrattamente di responsabilità?
  • La stessa Boldrini, presidente di una Camera sempre più razzista e grottesca, come si permette di diluire le responsabilità nella “globalizzazione dell’indifferenza”, affermando che “siamo tutti vittime”?

No! va fatta chiarezza: i primi colpevoli sono gli stati, i governi, tutti coloro che costruiscono quest’ordine disumano, le vittime sono i nostri fratelli e le nostre sorelle, i bambini e le bambine.

Di fronte a questa vergogna, per dirla con il papa, c’è una soluzione che chi ci governa potrebbe prendere, se prevalesse in loro un senso di umanità:

  • Aprire le frontiere a queste persone che scappano da guerre o da dittatori sanguinari.
  • Usare i mezzi di difesa per salvare direttamente in mare i nostri simili che viaggiano in queste condizioni.

Facciamo appello alla gente di buona volontà: uniamo le forze, noi gente comune, accogliamo i nostri fratelli e sorelle. Non ci sono soluzioni politiche, le istituzioni sono causa di tutto questo dolore. Le soluzioni sono nell’impegno di ognuno di noi, nella nostra umanità.

Apertura straordinaria delle frontiere per tutti i profughi

Basta stragi in mare, accoglienza per tutti senza condizioni

Presidio Sabato 5 Ottobre ore 15:00
Piazza Cerignola (ex Piazza Foroni) Torino

Riunione Giovedì 10 ottobre ore 19.00
Via Agliè,9 Torino

A3F logo barriera logo csa

Info: Associazione antirazzista interetnica 3 Febbraio

www.a3f.org

www.comitatisolidali.org

Tel 3465708065 -. 3479713796 – 3394877653
a3ftorino(at)hotmail.com

7 Luglio: Estate Solidale del CSA ISA

Sabato 7 Luglio noi del CSA dell’Istituto d’Arte di Firenze siamo andati a Cecina, in occasione del Festival Antirazzista; sulla spiaggia, diffondendo il nostro volantino, la piattaforma dei CSA e la lettera del Camaleonte abbiamo fatto domande per un sondaggio che avevamo pensato assieme, inerente alla solidarietà, all’antirazzismo e al razzismo.In molti sono stati aperti e disponibili e ci hanno dato l’ opportunità di osservare come viene percepita normalmente la realtà attuale, di capire nuovamente quale è il panorama su cui cerchiamo di creare una alternativa concreta.Inoltre è stata una bella occasione per rafforzare l’unione del gruppo,per sentirci partecipi in amicizia di un impegno che va sempre più amumentando, di cui sempre più ci sentiamo parte.
Speriamo entro la fine dell’estate di tornare ad attivarci il prima possibile continuando un estate di solidarietà e voglia di cambiare.
 
Un saluto dal CSA dell’ISA
Damiano