Archivi tag: Accoglienza

A Lampedusa muoiono centinaia di persone in mare: gli stati con le loro frontiere sono i colpevoli, gli esseri umani meritano accoglienza

StrageLampedusa.031013

L’ennesima tragedia: un barcone di 500 persone si inabissa al largo di Lampedusa. Non è l’ unica.

  • Nel ‘98 morirono presso Porto Palo, in Sicilia, centinaia di persone.
  • Nel 1997 nel Canale di Otranto, in seguito ad uno scontro con la corvetta della Marina militare italiana «Sibilla», viene affondata la nave albanese “Kater I Rades”, 85 furono i morti. I governi di allora (Prodi, D’Alema) misero tutto a tacere. Solo grazie alla denuncia di alcuni giornalisti e gente solidale si portò alla ribalta la notizia.

Oggi alcune cose si ripetono: le tragedie da una parte e l’ipocrisia politica dall’altra.

  • Come può Napolitano, autore insieme a Livia Turco del numero chiuso alle frontiere (legge del ‘98) oggi esprimere indignazione?
  • Come può il parlamento italiano, che fa accordi con il governo Libico, in continuità con quello di Gheddafi, parlare genericamente e astrattamente di responsabilità?
  • La stessa Boldrini, presidente di una Camera sempre più razzista e grottesca, come si permette di diluire le responsabilità nella “globalizzazione dell’indifferenza”, affermando che “siamo tutti vittime”?

No! va fatta chiarezza: i primi colpevoli sono gli stati, i governi, tutti coloro che costruiscono quest’ordine disumano, le vittime sono i nostri fratelli e le nostre sorelle, i bambini e le bambine.

Di fronte a questa vergogna, per dirla con il papa, c’è una soluzione che chi ci governa potrebbe prendere, se prevalesse in loro un senso di umanità:

  • Aprire le frontiere a queste persone che scappano da guerre o da dittatori sanguinari.
  • Usare i mezzi di difesa per salvare direttamente in mare i nostri simili che viaggiano in queste condizioni.

Facciamo appello alla gente di buona volontà: uniamo le forze, noi gente comune, accogliamo i nostri fratelli e sorelle. Non ci sono soluzioni politiche, le istituzioni sono causa di tutto questo dolore. Le soluzioni sono nell’impegno di ognuno di noi, nella nostra umanità.

Apertura straordinaria delle frontiere per tutti i profughi

Basta stragi in mare, accoglienza per tutti senza condizioni

Presidio Sabato 5 Ottobre ore 15:00
Piazza Cerignola (ex Piazza Foroni) Torino

Riunione Giovedì 10 ottobre ore 19.00
Via Agliè,9 Torino

A3F logo barriera logo csa

Info: Associazione antirazzista interetnica 3 Febbraio

www.a3f.org

www.comitatisolidali.org

Tel 3465708065 -. 3479713796 – 3394877653
a3ftorino(at)hotmail.com